La sicurezza su cui contare.

 

La matematica è il comune denominatore di mille aspetti della vita. Ci accompagna in ogni momento della giornata e viene impiegata in diversi ambiti scientifici. Tuttavia, NON si tratta di un’invenzione dell’uomo.

 

Anche per quanto riguarda logica e perfezione, Madre Natura ha sempre molto da insegnarci. Pensiamo, ad esempio, a quanto siano ricorrenti alcune forme geometriche nel regno animale e vegetale. Il detto “La natura è la maestra migliore” non si smentisce neanche questa volta e a dimostrarcelo è proprio la bionica: impariamo dalla natura come migliorare la tecnologia. Oppure, nel nostro caso: impariamo dalle api come incrementare la sicurezza dei nostri caschi attraverso calcoli matematici.

 

Come sono smart queste api

Nel loro nido le api costruiscono istintivamente una cella accanto all’altra (tutti esagoni perfetti se osservate trasversalmente), pertanto si possono considerare dei veri e propri pionieri dell’edilizia. Infatti la forma esagonale delle celle conferisce loro un’ottima stabilità e permette di sfruttare al meglio tutto lo spazio a disposizione, rendendo così la costruzione particolarmente efficiente. Questa struttura “a nido d’ape”, che tra l’altro si ritrova anche nei cristalli, fa sì che (e qui arriviamo al nocciolo della questione) la forza d’urto non si concentri in un solo punto, ma si distribuisca perfettamente sull’intera superficie. Queste caratteristiche rendono la struttura a nido d’ape un modello ideale per costruire sempre al massimo dell’efficienza.

 

Well done, bee

Abbiamo sfruttato i vantaggi della struttura a nido d’ape nel realizzare lo scheletro dei nostri caschi SEVENTWENTY. Il principio alla base è il seguente: in seguito ad una caduta il rivestimento esterno distribuisce la forza d’urto sulle pareti delle celle esagonali. Grazie a loro gran parte dell’energia viene dapprima assorbita, attutendo così notevolmente il colpo, per poi essere distribuita in modo uniforme sull’intera struttura.

Riducendo significativamente la forza d’urto, la tecnologia HexaGo e il materiale H.E.A.P. consentono di limitare al massimo il rischio di trauma cranico e commozione cerebrale. In questo articolo ti spieghiamo quanto ciò sia importante per la tua salute.

 

Super-strong constructions: da sempre e per sempre!

La bionica non è di certo una novità: già nell’antichità gli uomini applicavano alla tecnologia le strutture osservate in natura. Quella a nido d’ape, ad esempio, già da molti anni viene impiegata con ottimi risultati nei settori in cui si necessita di leggerezza e stabilità, tra questi il settore aerospaziale, automobilistico ed edilizio. Ma è ideale anche per la realizzazione dei nostri caschi super sicuri!

 

cosa si cela dietro il nome SEVENTWENTY?

La speciale tecnologia HexaGo e il suo concetto di sicurezza si basano su una struttura esagonale. Ed è proprio da qui che nasce il nome SEVENTWENTY: sommando gli angoli di questa figura geometrica, infatti, si ottengono sempre 720°!